Un tempo i colori che venivano scelti per la cucina, per le pareti ma non solo, erano il bianco e le diverse sfumature di beige. Con il passare degli anni però questo ambiente della casa ha subito una grande evoluzione, sia dal punto di vista tecnologico, sia stilistico e conseguentemente cromatico. Oggi arricchire la cucina nel segno del colore non è più una novità, ma una consuetudine più che rodata che  apre a spazi accoglienti e interessanti in cui proprio le diverse tonalità impiegate non sono più soltanto un elemento decorativo, ma vera e propria materia progettuale. Colore come componente cromatica da plasmare, articolare e modellare in base al tipo di cucina che si ha, ma anche in base allo stile che si desidera dare a questo importantissimo ambiente della casa. Scopriamo i quattro colori tendenza, ma non solo, perfetti per rivoluzionare e dare carattere alla cucina.

Azzurri freddi e blu saturi per chi cerca raffinatezza

Le tonalità più intense di blu, come l’oltremare e il cobalto, e l’azzurro nelle sue gradazioni più fredde (da evitare gli azzurri troppo baby)  sono perfette se si desidera dare eleganza a questo ambiente della casa. Colori intensi e importanti che in cucina possono restituire una grande qualità estetica. Da diverso tempo impiegati in camera da letto e in salotto, dove più che una novità sono una certezza, in cucina sono ancora considerati dei colori sperimentali, in modo particolare se si pensa alle tonalità più dense e scure. Sfumature meno consuete, ma estremamente piacevoli, su cui puntare perchè proprio in questo ambiente possono dare grande carattere e diventare una valida e interessante alternativa a colori “troppo visti” e usati come il grigio o l’intramontabile bianco. Da calibrare, soprattutto i blu più scuri, in base alla luce naturale presente nell’ambiente, blu e azzurri freddi possono essere la risposta per chi desidera una raffinata novità che rivoluzioni l’ambiente cucina con stile ed eleganza.

Giallo senape e giallo zafferano per portare energia, ma con classe

Per chi ha voglia di rinnovare con energia e carattere lo spazio, il giallo, nelle sfumature calde del color zafferano e del giallo senape, può rivelarsi il migliore degli alleati. Perfetto per apportare positività e indiscutibile luminosità agli ambienti, può anche diventare la soluzione vincente per rinnovare cucine dallo stile classico e per “illuminare” superfici un po’ spente. Decisamente caratterizzante come tonalità il giallo, anche in queste sfumature, se ben calibrato può dare risposte stilistiche nuove e, perchè no, risolvere anche piccoli problemi dimensionali. Trattandosi, infatti, di tonalità chiare e comunque luminose, se ben composte, potranno facilmente far sembrare più ampio lo spazio. 

Rosa per mettere in risalto materiali importanti

Colore d’arredo interessante, ma non sempre facile da inserire, il rosa anche in cucina può regalare sorprendenti combinazioni da non sottovalutare. Ottimo per chi ha voglia di rinnovare con innovazione, nelle sue diverse sfumature è un colore d’impatto su cui puntare, con l’unica eccezione che, a differenza di altre tinte, andrebbe sempre utilizzato confrontandosi prima con lo stile dell’ambiente. Positivo e luminoso veste bene ambienti cucina arredati con uno stile contemporaneo così come le soluzioni più ricercate e vintage, purché queste abbiano un carattere forte e preciso, di contro non sposa per nulla le cucine in stile rustico con cui si rischia di creare combinazioni leziose e confusionarie. Perfetto per dare risalto ai materiali freddi come l’acciaio, i metalli dorati e il marmo bianco, il rosa trova nella contrapposizione materico cromatica grande forza ed è in questo modo che andrebbe utilizzato.

Verde per andare sul sicuro

Che sia il gettonassimo verde salvia, l’intramontabile verde abete, il più tenue verde acqua marina o l’attualissimo verde petrolio in cucina, come un po’ in tutta la casa, con il verde è difficile sbagliare. Fra i colori d’arredo più amati e gettonati del momento il verde, declinato nelle sue tante e caratterizzanti sfumature,  veste molto bene questo spazio della casa. Sobrio senza mai essere banale e facilmente abbinabile a materiali e a colori importanti apre ad ambienti cucina di grande qualità e in questo spazio può diventare l’ingrediente che mancava per rinnovare, o creare un nuovo ambiente, puntando su qualcosa di poco scontato, ma senza fare troppe deroghe alla sobrietà. Da non sottovalutare se si desidera portare in cucina vivacità, ma anche una certa elegante originalità, le più vellutate sfumature di verde si combinano molto bene con il legno (in tutte le essenze), con cui regalano mix nuovo e coinvolgente che rimanda piacevolmente alla natura.

Letto 1104 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.